Che cos'è il Counseling?

Counseling deriva dalla parola inglese to counsel, ovvero consigliare.

Che questo non sia d'inganno: il Counselor non tira fuori consigli di tasca propria! Piuttosto è una figura che, attraverso l'ascolto attivo, l'empatia  e la condivisione  di alcune tecniche specifiche (in questo caso relazionali) è in grado di rafforzare le qualità di accettazione e autodeterminazione in modo che la persona riesca a trovare in  il consiglio che cerca.

I benefici del counseling sono parecchi, tanto che tra i primi investitori sulle attività di counseling sono  proprio le grandi aziende: la qualità delle relazioni tra i dipendenti incide direttamente sulla qualità  del lavoro!

Tra i principali benefici del counseling ci sono:

  • miglioramento delle competenze comunicative

  • maggiore consapevolezza di sè

  • sviluppo delle competenze relazionali

  • miglioramento della capacità di gestione dello stress

  • autodeterminazione

  • superamento di eventuali momenti di difficoltà transitoria

Io sono una Counselor Relazionale,  quindi la mia attività si concentra su un percorso interiore di conoscenza e consapevolezza di sé in relazione agli altri (che possono essere partner, amici, colleghi e - spesso - familiari), ma anche in relazione a eventi nuovi o inaspettati che possono destabilizzare (malattia, separazione,  nascita, lutto..).

La formazione di un counselor relazionale si sviluppa in un percorso di 3 anni e include teoria, pratica, lavoro su di sé, tirocinio, supervisione e, per mantenere la qualifica, aggiornamenti continui.

Tutto questo regolamentato dalle associazioni di categoria coordinate a livello europeo.

Nello specifico utilizzo due modelli di riferimento che costituiscono la cornice teorica del mio lavoro con i clienti: il Voice Dialogue (VD) e Il Pronto Soccorso Emozionale (PSE).

Entrambi i metodi considerano la persona in tutti i suoi aspetti: corpo, emozioni, mente e spirito. Entrambi analizzano il presente soffermandosi sui momenti critici che hanno avuto ripercussioni caotiche nella realtà quotidiana al fine di ritrovare un buon equilibrio.

Fin da subito si attiva la trasformazione e il potenziamento della persona che recupera quegli aspetti del proprio mondo interiore che sono stati soffocati o si sono messi da parte nel passato per superare una qualche difficoltà.